Corsi per diventare fisioterapista, on e offline


Il fisioterapista è la figura professionale che si occupa della riabilitazione delle funzioni motorie e del trattamento delle patologie dell’apparato muscolo-scheletrico.

Per intraprendere questo affascinante mestiere, ricco di soddisfazioni e di possibilità lavorative, è possibile frequentare corsi on e offline. Una prima opzione è quella di iscriversi ad un corso triennale di Laurea in Fisioterapia, disponibile presso la maggior parte delle facoltà di Medicina e Chirurgia. Per accedervi è indispensabile essere in possesso di un diploma di scuola media superiore e superare il test selettivo d’ingresso, che consiste in materie riguardanti biologia, anatomia, medicina, logica e cultura generale (per chi non avesse possibilità fisica di recarsi ai corsi è anche possibile diplomarsi online).

La Laurea in Fisioterapia è infatti una facoltà a numero chiuso, dato l’elevato numero di richieste di matricole che pervengono ogni anno. I posti a disposizione variano da ateneo ad ateneo, ma sono davvero esigui; ciò perché il numero di studenti che possono accedere è stabilito annualmente dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. La laurea in fisioterapia vale infatti anche come Esame di Stato, è cioè abilitante alla professione.

Dopo il conseguimento del titolo accademico, lo studente deciderà se iniziare la professione o specializzarsi ulteriormente. Di fatto, si avrà la qualifica di operatore sanitario fisioterapico, con le abilitazioni previste dal D.M. del Ministero della Sanità del 14 settembre 1994, articolo n. 741. Il neolaureato, dopo un periodo di tirocinio, andrà a svolgere attività di riabilitazione, cura e consulenza presso presidi sanitari pubblici o privati, oppure sceglierà la strada della libera professione. Esiste una seconda opportunità che consiste nel frequentare dei corsi di laura triennale in fisioterapia presso università telematiche.

Questi sono rivolti sia a coloro che vogliono migliorare ed approfondire le loro tecniche rabilitative tramite dei seminari avanzati di aggiornamento, sia a chi ha il desiderio di conseguire la laurea triennale di base. In questo secondo caso, i corsi di laurea online non prevedono alcun test di ammissione e lo studente apprenderà le nozioni tramite il web, sostenendo esami in via telematica. Ovviamente, sarà garantito un adeguato supporto da parte di un tutor personale in tutto il periodo di studio. La comodità di questa modalità di insegnamento/apprendimento è evidente: lo studente autogestisce il proprio tempo e riesce a conciliare il percorso universitario con passioni, hobby, impegni o un eventuale lavoro.

È inoltre importante sottolineare che l’assenza di test d’accesso consente a chiunque di intraprendere questa strada. Presso le università tradizionali, infatti, la prova d’ammissione è svolta in un’unica data su tutto il territorio nazionale, essendo appunto il numero di immatricolati determinato dal Ministero. Ciò non consente, come per altri corsi di laurea, di “provare” presso più atenei, e un esito negativo rischia di compromettere il raggiungimento dei propri obiettivi

Il titolo conseguito presso un’università telematica è equipollente a quello rilasciato dagli atenei tradizionali: dopo la proclamazione si è fisioterapisti a tutti gli effetti, ed è requisito d’accesso valido per iscriversi a corsi di laurea magistrali della classe delle Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie oppure per master di I livello.

Comments are closed.