Interior designer, il sogno di ogni donna ?


La cultura popolare ha tramandato la visione di angelo del focolare della donna, stereotipo che porta a concludere che la professione di interior designer sia il lavoro ideale per ogni donna.
Doti estetiche, creative e funzionali sono indispensabili per esercitare con competenza questo lavoro; qualità che tanto la natura quanto la tradizione patriarcale hanno abbondantemente attribuito a una donna.

Coniugare, quindi, la tradizione – che sancisce la donna principale protagonista della casa – e una professione moderna – che vede appunto negli interni l’oggetto di lavoro –  può essere il sogno di ogni donna?

Il lavoro di designer d’interni riscuote particolare successo fra il pubblico femminile, naturalmente predisposto alla cura dei particolari e dell’estetica, dell’organizzazione strategica degli ambienti e che vede in questa carriera un modo per coniugare, come si suol dire, l’utile al dilettevole: la passione per l’ordine e per l’armonia costantemente appagata da un lavoro professionalmente e personalmente soddisfacente.
Non da meno, un ambito (la cura dell’ambiente domestico) da sempre assegnato alla donna rende l’ambiente e la committenza fisiologicamente più propensi verso la figura femminile.

Tuttavia, bisogna valutare l’impegno che l’esercizio di questa professione richiede: costante aggiornamento con partecipazione ai corsi di interior design e  fiere di settore; trasferte anche lunghe per seguire la realizzazione di progetti importanti e impegnativi; orari di lavoro senza limiti per assecondare le bizzarrie della propria fantasia; ambienti di lavoro spesso molto competitivi e concorrenziali.
Di certo, non proprio la professione ideale per una moglie e madre di famiglia che abbia altri ritmi di vita e esigenze da assecondare. E anche qualora l’aspetto personale non fosse preponderante nella vita di una donna, è da valutare il suo senso di emancipazione: quanto la professionista è disposta a impiegare tutte le sue energie e le sue forze per un lavoro tradizionalmente legato alla figura femminile?

Affermare che l’interior designer sia il lavoro da sogno per ogni donna è una frase di certo ambiziosa e un po’ troppo ottimistica: le variabili in gioco sono talmente tante che non si può aprioristicamente affermare ciò; tuttavia, è da rilevare che il gentil sesso ha registrato numerose occasioni di successo, anche a livello internazionale, in questo settore.
Che la saggezza popolare abbia avuto ragione?

Speak Your Mind

Tell us what you're thinking...
and oh, if you want a pic to show with your comment, go get a gravatar!